sabato 30 dicembre 2017

Eyeliner : Storia Di Un Amore Tardivo (I miei prodotti e attrezzi preferiti e quelli bocciati)

Quando nel lontano 2012, il mio blog ha preso vita, l'eyeliner era uno di quei prodotti (se non l'unico) verso il quale nutrivo una sorta di odio e che non applicavo, se non in rarissimi casi.
Il motivo principale era che non riuscivo a capire come farlo funzionare sul mio occhio e non conoscevo prodotti validi che mi aiutassero in tal senso.
Da allora ad oggi, la situazione si è praticamente ribaltata e l'eyeliner è diventato non solo mio fido alleato ma lo utilizzo praticamente tutti i giorni e fatico a staccarmene.
Quando, una settimana fà, vi ho chiesto se avreste preferito vedere un post con uno dei miei "Face Of The Day" o una review sui miei eyeliner preferiti, avete praticamente tutti optato per la seconda scelta.
Pertanto eccomi qui. Oggi vi parlerò non solo dei prodotti che amo ma anche di alcune cantonate prese, e dalle quale mi sento di mettervi in guardia.


Prima di entrare nel vivo del post, ancora una premessa. Come scrivevo all'inizio, le mie difficoltà nell'applicare l'eyeliner erano date dal non aver capito quale forma realizzare per il mio tipo di occhio.
Essendo dotata di poca palpebra mobile e avendo la stessa che "cade" leggermente nella parte finale, non posso permettermi di realizzare linee molto sottili, di "staccare" la codina nella parte finale e non posso nemmeno allungarmi tanto verso l'alto e verso la fine delle sopracciglia, per intenderci.
Questo appunto perchè la mancanza di spazio e la palpebra leggermente cadente, nasconderebbero per intero la mia linea oltre a renderla lievemente storta.
Il risultato sarebbe una eyeliner visibile ad occhi abbassati, uno schifo totale nello sguardo frontale.

Avendo cominciato a truccarmi intorno ai 17 anni, ho avuto tempo per fare i miei esperimenti, per provare diversi tipi di prodotti e per decidere, che no!, l'eyeliner non era "cosa" per me.
C'è anche da dire che parecchi anni fà, gli unici eyeliner che trovavo erano tutti a penna, con punta in feltro (il che non sarebbe un problema) ma erano poco scriventi, poco intensi, si crepavano sull'occhio ecc ecc.
Utilizzavo a volte matite e anche kajal ma, ovviamente, la linea netta di eyeliner liquido o gel che sia, è tutta un'altra cosa.

La svolta c'è stata intorno al 2014, quando ho acquistato per puro caso un eyeliner di Deborah. Era in offerta, volevo tentare qualche nuovo esperimento e mi sono detta che potevo "buttare" un dieci euro.
Questa volta mi sono messa d'impegno e ho studiato il mio occhio. Ho capito che l'unica forma che mi potevo permettere era data da una linea abbastanza spessa, che parte leggermente al di sotto del mio angolo esterno e che pertanto mi permette di recuperare spazio. La linea in questione non può allungarsi tanto verso l'alto ma deve rimanere piuttosto diritta verso l'esterno.

Altra cosa, avendo la zona del contorno occhi molto sottile, non posso utilizzare dei pennellini molto morbidi perchè la sbavatura è dietro l'angolo. Devo invece utilizzare o punte medio rigide o pennellini compatti.

L'eyeliner di Deborah mi ha aiutata a prendere confidenza perchè è dotato di una punta in feltro rigida che mi permette di essere precisa. Appurato quello che dovevo fare, si sono aperte le danze e ho cominciato a prenderci gusto e a voler provare un po' di tutto.

Vi mostrerò a questo punto, quali sono i miei eyeliner preferiti.


Come dicevo, l'Ultraliner di Deborah è stato il primo che ho amato. Dotato di calamaio e punta in feltro rigida. Il colore è intenso, non si crepa sull'occhio, non sbava, si strucca facilmente e dura (a livello di mesi) veramente tanto, senza perdere in performance.
Questo ad esempio che ho fotografato oggi, non lo utilizzavo da un anno e mezzo (forse dovrei anche buttarlo) ed è ancora come appena acquistato.

Altro prodotto che mi piace molto è il Liquid Ink Eyeliner Waterproof di Essence. Questo ha consistenza molto più liquida ma è altrettanto carico di colore. L'unica pecca è il pennellino che è dato dai famosi "due peli in croce" che io odio e che non va bene per me.
Lo utilizzo pertanto con un altro pennellino e più che altro per fare ritocchi all'attaccatura delle ciglia.
Se però non avete tutte le mie "magagne", dateli una chance perchè costa pochissimo ed è molto valido.


Passiamo adesso ai cavalli di battaglia. Questi che vi mostro sono in assoluto i miei "mai più senza" e li ricomprerò fino alla fine dei miei giorni.


Il magico trio è composto dall'eyeliner in gel di Inglot, l'Ink Liner di Kat Von D e il recentissimo Epic Ink Liner di NYX Professional Makeup.

So di non dirvi nulla di nuovo a riguardo, ma l'eyeliner in gel di Inglot è il mio "prefe" for ever and ever and ever.
E' di un nero pazzesco, intensissimo, scorrevole, dura tutto il santo giorno sia che ci siano 38 gradi che - 3, non sbava, è semplice da applicare, si asciuga velocemente ma non troppo, si fissa sulla palpebra e non si muove più e non ha alcun problema sopra l'ombretto, sopra i glitter, sopra quello che volete.
Il mio primo e unico barattolino che possiedo è stato acquistato nell'estate 2016, lo sto ancora utilizzando e sono ben lontana dall'averlo finito.
Ho letto di diverse ragazze a cui l'eyeliner si è seccato dopo sei mesi, per quello che mi riguarda, io lo utilizzo tutti i giorni, lo chiudo sempre molto bene e l'ho rivitalizzato ora con un paio di gocce di Duraline ed è  ancora perfetto.
Altra cosa che ho sentito è che sarebbe difficile da struccare. Anche in questo caso, la mia esperienza è positiva. Io utilizzo un normale bifasico e l'eyeliner si strucca senza problemi e senza lasciare residui.
In combo con l'eyeliner in gel ho acquistato anche il pennellino 30 T sempre di Inglot che ha una punta compatta ed è obliquo nella parte finale. Come per l'eyeliner, anche il pennellino lo trovo fenomenale. Mi dà controllo nell'applicazione e girando in diversi sensi, mi permette di raggiungere ogni zona del mio occhio senza problemi.
Mi piace talmente tanto che ne ho acquistati altri tre, per non doverli lavare ogni sera e averne sempre uno pronto.

L'Ink Liner di Kat Von D, è stato il secondo eyeliner che ho provato dopo quello di Deborah. Per diversi mesi ho alternato l'Ink Liner al Tattoo Liner sempre di Kat, senza trovare grosse differenze.
L'Ink Liner ha una punta in feltro rigida (pertanto mi piace), ma la cosa che più mi piace è che ha un tratto continuo e fortunatamente non presenta il  difetto di altri colleghi con punta in feltro, che ti permettono di fare un'occhio e poi non scrivono più. Oppure che non scrivono sopra gli ombretti, oppure che diventano grigiastri.
Anche in questo caso, non crepa sulla pelle, non sbava ed è molto semplice da applicare. Una passata è più che sufficiente per renderlo intenso, ma anche stratificandolo non da problemi di alcun tipo. Non cade a pezzettini, non si rovina nella parte della codina, insomma, top!
Ho perso il conto delle confezioni finite.

L'Epic Ink Liner di NYX Professional Makeup è una scoperta recente ma è entrato di diritto tra i miei preferiti. Dopo averne sentito parlare ovunque in maniera entusiasta, ho deciso di provare con mano se effettivamente era così valido. E non posso che unirmi al gruppo e dire che è davvero un ottimo prodotto.
L'Epic Ink Liner a differenza dell'Ink Liner di Kat Von D, ha una punta in pelo più sottile ma comunque non molle.  Anche in questo caso durata eccelsa, nessun problema di eyeliner che si sgretola e/o rovina, scrivenza assoluta e continua, nero intenso leggermente più lucido dell'Ink Liner.
Mi piace in particolar modo per realizzare delle mezze codine, che partono dalla parte centrale della palpebra mobile verso l'esterno.
Nessun problema per struccarlo. In molte lo hanno paragonato al Tattoo Liner di Kat Von D e in effetti, sono molto molto simili. L'unica differenza è che il Tattoo Liner ha una punta più lunga.



Qui mi ho messo a confronto le punte dei due.


E qui invece ho ripescato una foto dal mio archivio per compararvi la punta dell' Ink Liner di Kat Von D a quella del Tattoo Liner. Dato che ve lo avevo citato prima, l'unica differenza che ho riscontrato tra i due è la maggior precisione del Tattoo Liner. In soldoni, se volete fare una linea tagliata come un coltello e sottilissima, questo è migliore.


Passiamo ora invece ai prodotti, o meglio, agli attrezzi che nascono con l'intento di rendere l'applicazione dell'eyeliner più semplice.
Mi riferisco al Liner Designer di Beauty Blender e al Vavavoom Stamp di The Vampstamp.


Partiamo dal Liner Designer di Beauty Blender. Si tratta di una sorta di triangolino in silicone che dovrebbe appiccicarsi alla pelle e permettere di tracciare diverse linee, non solo all'angolo esterno dell'occhio ma anche sulla palpebra per delimitare la forma.
Ha tre facce diverse, una diritta, una tendente all'ovale e una leggermente arcuata.
Ho fatto la corte a queso aggeggino per un sacco di mesi in attesa che arrivasse da noi, ma purtroppo mi trovo a doverlo bocciare.
Il triangolino che si deve scaldare tra le mani per farlo aderire alla pelle, non rimane assolutamente attaccato, pertanto si deve tenerlo con una mano e applicare l'eyeliner con l'altra.
E quindi già qui la sua utilità viene meno. A questo punto tanto vale utilizzare un plettro, il retro di una card o un pezzettino di scotch.
Oltre a questo, ho avuto diverse difficoltà nel capire che angolazione dargli. Anche quando mi sembrava di aver applicato il triangolino allo stesso livello per i due occhi, c'erano sempre delle differenze e mi trovavo a fare mille correzioni.
Considerando che costa la bellezza di 14,90 € io non ve lo consiglierei. Molto carino da vedere, ma utilità zero.

The Vavavoom Stamp  è ancora peggio. Si tratta di uno stampino con due facce (una per l'occhio destro e l'altra per il sinistro) che si intinge nell'eyeliner o comunque si colora con un prodotto liquido, si appoggia all'angolo esterno e realizza la codina. Poi con pennellino (non incluso) bisogna congiungere la codina alla linea sulla palpebra mobile.
Esiste in tre versione, Kitten, Medium e  Large.
Io ho ovviamente preso la Large.
Innanzitutto secondo loro, si può utilizzare con qualunque eyeliner (ne vendono uno a parte anche loro) ma io non mi trovo d'accordo. Applicandone sopra uno liquido, il silicone sembra assorbire il colore e si asciuga a tempo zero. Con quelli in gel bisogna prelevarne una quantità industriale per coprire tutta la superficie.
Una volta applicato all'angolo esterno, il triangolino che ne è uscito, era totalmente sbavato (ho provato una settimana a fila con il medesimo risultato) e assolutamente orrido da vedere.
Quindi dovevo poi ritoccare la linea con il correttore e riempire anche alcuni buchi in cui lo stampino non aveva colorato.
Oltre a questo, non è un prodotto adatto a me, per il motivo di cui parlavo all'inizio. Vale a dire che la forma del mio occhio, mi impone di tracciare l'eyeliner partendo leggermente sotto l'angolo esterno.
Questo invece deve essere posizionato esattamente all'angolo esterno, diversamente, applicandolo più in basso, rimane una parte di "vuoto" tra la codina e l'angolo dell'occhio, molto visibile. E anche qui bisogna correggere....
Oltre a questo, non si tiene conto della diversa grana della pelle. Dove magari non è omogenea, lo stampino non colora e sbava.
Costa la bellezza di 26,00 €.... altro prodotto che vedendo le immagini e i video promozionali ho desiderato ardentemente.
Una volta però che l'ho avuto tra le mani e provato, ho cominciato a notare diverse "magagne" anche nei video e nelle foto che postavano. L'effetto finale non era così bello come mi era sembrato all'inizio e funzionava bene solo con persone dotate di km di palpebra mobile o con forme di occhi totalmente diverse dalle mie.
Mi spiace sinceramente essere così categorica, perchè l'idea alla base di questo prodotto mi piaceva molto: nasce infatti dalla co-fondatrice di Beauty Blender che trovandosi con un  handicap alle mani e non potendo più applicare l'eyeliner  con i metodi tradizionali, ha inventato The Vampstamp.
Forse anche la mia scelta di prendere il modello più largo, non si è rivelata vincente e magari con il modello Kitten (che stampa proprio una codina minuscola) ci sarebbero meno problemi. Ma in ogni caso, parlando come farei con un'amica, io vi dico sinceramente di risparmiare i soldi.


Concludo questo post lunghissimo con quello che ho imparato io sull'eyeliner. Vale a dire, avvalersi di prodotti validi e soprattutto provare, provare, provare e ancora provare. Aggiungerei anche di utilizzarlo il più possibile (se vi piace, ovvio), perchè le pause non fanno bene allo nostra manualità ^__^  o per lo meno non alla mia.
Allego una foto del 2012 in cui potete vedere lo schifo di linee che mi facevo, con una più recente.
Non che io sia una maestra in tal senso! Anzi! Ma credo sinceramente di applicare l'eyeliner in maniera più che decorosa. Insomma, se sono riuscita io, c'è speranza per tutti.
Un giorno magari riuscirò anch'io a fare quelle bellissime linee che terminano taglienti come lame. Per il momento mi ritengo soddisfatta.

Spero che il post vi sia piaciuto. Spero di non aver offeso nessuno con le mie considerazioni sui prodotti bocciati. Ricordo sempre (scontato o forse no), che queste sono solo opinioni soggettive e come tali devono essere interpretate.

Come al solito, mi piacerebbe conoscere le vostre idee. Amate l'eyeliner? Avete difficoltà nell'applicarlo? Quali sono i vostri eyeliner preferiti?





18 commenti:

  1. Amo anche io l'eyeliner di essense e vorrei un sacco provare quello di inglot.
    Magari quando fanno la fiera dell'estetica a Roma a Febbraio riesco a prenderlo con un pò di sconto ;)
    Ho usato quello di Kat anche io e mi era piaciuto...ma per il prezzo che ha non lo ricomprerei...dicono che quello di nyx sia uguale però!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti l'Epic Ink è davvero molto simile al Tattoo Liner, penso che ti piacerebbe. Come anche quello di Inglot. Ne tireresti fuori delle linee magnifiche :)

      Elimina
  2. L'Epic Ink Liner è davvero molto simile a quello di Kat, accidenti! Me lo segno per quando avrò terminato quelli aperti, cioè tra due vite e mezzo ;)
    Non uso spessissimo l'eyeliner ma quando lo faccio, il look cambia completamente e l'effetto finale è molto più bello.
    Concordo che ci vuole tanta, tantissima pratica. Devo perfezionare l'applicazione con l'occhio sinistro che mi crea sempre problemi con la codina :/
    Non ho ancora trovato l'eyeliner perfetto ma mi trovo benissimo con quello in gel di Kiko. Nerissimo e molto duraturo. Solo di recente ho scoperto i Dazzle Liner di Nabla e anche loro non posso far altro che consigliarli!
    Ne approfitto per augurarti buon anno Ele!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Linda! Buon anno anche a te!
      Io invece l'eyeliner cerco sempre di utilizzarlo proprio per non perdere manualità. Oltre a questo, fatico a vedermi senza.
      Non ho mai provato quello di Kiko, magari un giorno lo prenderò.
      I Dazzle Liner mi piacciono molto come colori ma odio il pennellino spelacchiato e quindi non li prenderò mai XD. Il rosso mi chiama a gran voce, ma resisterò!
      Ti consiglio assolutamente di provare l'Epic Ink, è davvero ottimo e costa molto meno rispetto a quello di Kat.

      Elimina
  3. Non ci posso credere, lo sai che anch'io ho iniziato il mio rapporto di profondo ammore con l'eyeliner proprio con quell'eyeliner lì di Deborah tanti tantissimi anni or sono? Si merita un applauso :)! Che io adori l'eyeliner e non possa farne a meno non è un mistero, mi piace sia nero che colorato. Forse sai anche che il Liquid ink di Essence è il mio preferito, mi piace molto anche il suo pennellino, mi piace anche il pennellino del Super precise di Essence però lo uso solo se ho tanto tempo e mi sento particolarmente rilassata (quasi mai) perché è supersottilissimo. Mi è piaciuto anche il Tattoo di KVD anche se con lui non riesco a modulare lo spessore come voglio, però al contempo mi consente di ottenere qualcosa di vagamente decente quando vado di fretta. Quello di NYX non l'ho mai provato e ora mi hai messo la pulce nell'orecchio, voglio assolutamente provarlo. Mi incuriosisce anche quello di Inglot, il punto è che lì dovrei spendere per il pot e per il pennello e visto che mi trovo bene con quelli Essence che costano niente mi sembra sprecato. Comunque sei diventata bravissima, io dopo mille anni ancora ho una forte difficoltà a farle uguali, magari mi vengono belle entrambe ma una va a nord e l'altra a sud -_- comunque continuerò "a mano libera" visto che questi aggeggi di cui ci hai parlato hanno utilità nulla. E insomma eyeliner for evah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No davvero??? ^__^ allora bisogna eleggerlo come top per gli eyeliner entry level. A me ha aiutato davvero un casino e mi ha ridato fiducia in un prodotto che non credevo di poter utilizzare.
      Ricordo che ti piace anche quello di Essence e concordo con te, che se ti ci trovi così bene, è un peccato spendere di più. Io come scrivevo, lo amo molto come texture e intensità, ma non mi trovo con il pennellino e quindi non lo utilizzo mai come unico prodotto.
      Quello di NYX te lo consiglio abbomba! Secondo me ti piacerebbe un casino e ti aiuterebbe anche quando vai di fretta. E' molto semplice da applicare e anche ripassandolo, non si porta via il colore, non si crepa e non si rovina nemmeno nella codina.
      Awwww.... ti ringrazio! ^__^ Anche le mie linee non sono mai proprio uguali, ma confido che la maggior parte delle persone non se ne accorga XD
      Quegli aggeggi infernali sono veramente una perdita di soldi e basta. Costassero poco, oltretutto.

      Elimina
  4. Oh finalmente qualcuno che dice la verità su quei marchingegni malefici che oltre a non servire ad una mazza, peggiorano solo la situazione. Sono sempre stata scettica al riguardo e quando ero ventenne al massimo mi aiutavo con lo scotch. Anche a me le lunghe pause rammoliscono. Se non metto l'eyeliner per più di una settimana, trovo difficoltà U_U ma tanto non succede perché ormai è come se fosse una mia estensione XD se non lo metto non mi sento io. Credo tu possa capirmi.
    Comunque sai che 2-3 volte mi sono riuscite le linee affilate che tanto adoriamo?! Però non di più U_U
    Non ricordo se ti ho fatto gli auguri Ele, in ogni caso buon anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho voluto fare questo post principalmente per parlare di quei due aggeggi infernali e risparmiare la cantonata a qualcuno. Io ci sono cascata per ben due volte come una polla, perchè confido sempre che possano inventare il tools definitivo che permetta di fare due linee uguali, ma in cuor mio so che non può essere. Sottoscrivo in pieno. Oltre a non aiutare, peggiorano la situazione e fanno venire solo il nervoso.
      Ti capisco benissimo, quando dici che senza eyeliner non ti senti completa ^__^ per me è lo stesso.
      Quelle linee sono favolose.... *__* io le vedo sempre su due makeup artist (uno di Mac e l'altro di Inglot) e li invidio fortemente XD

      Elimina
  5. Utilizzavo un eyeliner con un pennellino simile a quello di Deborah, ma di Kiko, solo che non era così duratro! Grazie per la tua preziosa esperienza, sarei caduta nella trappola di entrambi quegli arnesi malefici se non fosse stato per te :D
    In compenso credo proprio che acquisterò l’eyeliner in gel di Inglot, dato che è un prodotto di cui mi trovo sprovvista. Anche il pennellino mi gente molto!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dell'eyeliner di Kiko, non sei la prima che me ne parla bene. Io ne avevo provati altri simili a quello di Deborah, ma lui è l'unico che non mi si crepava sull'occhio a fine giornata ed era bello nero.
      Sono felice di averti "salvato" da una cantonata :) ho voluto fare questo post, principalmente per questo motivo.
      Quello di Inglot invece te lo consiglio abbomba! Specie se abbinato al 30 T

      Elimina
  6. Io e l'eye-liner siamo due mondi separati -.- ogni tanto ci provo ma non sempre ne esco soddisfatta, anzi xD
    Posso benissimo considerarti la dea dell'eye-liner *-*
    Da poco ho preso sia l'Epic Ink Liner che quello con la punta tonda di Nyx, in questi giorni che riprendo a lavorare mi sa che sperimento :3
    Ps tantissimi auguri <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo pensavo anch'io e invece con i prodotti giusti, io e l'eyeliner siamo diventati tanto amici :) comunque, ogni volta che lo applico, volano madonne a destra e a manca. Penso che per me non sarà mai una cosa automatica come mettere il mascara o il rossetto.
      Quello con la punta tonda di NYX ispira anche me, ma per il momento ho troppi prodotti aperti. Fammi sapere come ti trovi.
      Tanti auguri anche a te <3 (in ritardissimo)

      Elimina
  7. Io uso l'eyeliner giusto qualche volta all'anno, sono poco pratica quindi quando decido di usarlo devo essere ispirata e soprattutto avere tempo XD Oltre alla poca manualità, faccio proprio fatica con il mio occhio, la palpebra fa una piega proprio dove dovrei mettere la codina. Dovrei provare come fai tu e fare una linea più bassa!
    Al di là dei miei problemi, mi aiuta tantissimo il 310 di Zoeva, la codina la faccio sempre con lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me fare la linea un po' più bassa e diritta, ha cambiato la vita. Diversamente erano santi che volavano ogni volta.
      Non avevo presente il 310 di Zoeva e lo sono andata a vedere e devo dire che mi ispira parecchio! Potrebbe andare bene anche per me. Ci faccio un pensiero. Grazie per la segnalazione.

      Elimina
  8. Adoro l'Epic Ink di Nyx, da quando l'ho comprato nonostante ne abbia altri due di eyeliner in giro da finire, non sono riuscita a staccarmene e usare altro. E' l'eyeliner perfetto, e la confezione dura veramente tanto. Il mio l'ho comprato ad agosto 2017 e usandolo praticamente ogni volta che mi trucco, non da il minimo segno di star per finire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Epic Ink è davvero una bella bomba. Tuttavia, io mi trovo sempre meglio con l'Ink Liner di Kat. Più che altro perchè la zona del mio contorno occhi è molto sottile e ho bisogno di una punta un po' più rigida. Diversamente mi vengono i sudori freddi ogni volta che lo stendo XD

      Elimina
  9. Adoro il Liquid Ink di Essence! È il mio preferito da anni <3 Ultimamente, però, ho la sensazione che oltre aver cambiato il pack abbiano anche modificato la formula. Mi sembra meno intenso di prima... spero di sbagliarmi!
    Sull'eyeliner di Inglot quanta ragione che vorrei darti però, purtroppo, io mi ci sono trovata malissimo. Mi colava ovunque, sciolta la codina dopo 3 ore... a metà giornata ero un disastro tant'è che un paio di volte mi sono dovuta struccare in ufficio. Ma so che è tutta colpa della mia palpebra mega unta! Peccato, però, perché avevo preso anche l'eyeliner rosso che a te sta tanto bene <3
    Ultimamente sto provando l'eyeliner in penna di LA SPlash Art-Ki-Tekt: è davvero carino e ha un pennello molto preciso. In più è extra nero e waterproof. Mi sto dando, anche, ai roller eyeliner. Difficilini da usare ma divertenti: quello di Pupa è super matte ed extra nero. Lo adoro anche se devo mparare a metterlo eheheh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace un casino leggere che ti sei trovata così male con l'eyeliner di Inglot :( non è che magari è un problema di primer? E' davvero un peccato, quello rosso poi, è stupendo.
      Quello di LASplash, l'ho già sentito nominare da alcune persone ed ero lì per acquistarlo ma era sold out ovunque. Poi mi sono data all'Epic Ink e quindi nulla. L'unica cosa è che temo il pennellino non vada bene per me. Finiti un po' di eyeliner in penna, lo proverò sicuramente.

      Elimina

La moderazione dei commenti è volta ad evitare lo spam. Ogni commento positivo o negativo che sia, verrà pubblicato purché educato. Niente link per favore ^__^